Post Type

Raggiunta un’intesa tra i due partiti: “Rafforzeremo il centro sostenendo l’uomo e l’ambiente”

Il PPD ed il Partito Verde Liberale Ticino hanno raggiunto l’intesa per congiungere le rispettive liste in vista delle elezioni al Consiglio Nazionale del prossimo 18 ottobre. Anche in Ticino viene così perfezionata la collaborazione elettorale già in vigore in gran parte dei Cantoni d’oltralpe sin da quando – nella legislatura 2003-2007 – i primi deputati Verdi liberali avevano fatto Gruppo comune con il PPD alle Camere federali.

Pur mantenendo ciascuno il proprio profilo e le proprie priorità distinte, i due partiti di centro condividono una visione basata sulla persona umana e sui suoi valori, ed hanno in comune un impegno particolare per la tutela dell’ambiente, senza rigidità ideologica ma con la promozione di una crescita sostenibile dell’economia liberale. Un impegno che vuole riconciliare pragmaticamente l’uomo, l’ambiente e lo sviluppo, privilegiando un cambio di mentalità e l’uso di incentivi mirati rispetto alle proibizioni ed ai controlli burocratici

In politica federale, questo impegno si concretizza nel sostegno alla Strategia Energetica 2050 e agli obiettivi di riduzione del consumo di energia e delle emissioni di CO2, nella promozione delle energie rinnovabili e nell’uso parsimonioso del territorio e delle risorse naturali del Paese.

PPD e Verdi Liberali ticinesi approfondiranno in futuro la loro collaborazione con specifiche iniziative comuni, anche al di là delle elezioni federali 2015.

Ticinonews.ch 17.8.2015