Post Type

Dal 30 ottobre al 3 novembre 2017 una delegazione della Commissione della politica estera del Consiglio degli Stati (CPE-S) ha compiuto un viaggio informativo in Costa d’Avorio. Durante il soggiorno africano la delegazione ha posto in primo piano temi di economia estera, occupandosi in particolare della catena di creazione di valore nel settore del cacao.

La Costa d’Avorio è un importante attore economico nell’Africa occidentale e la Svizzera, dopo Francia e Regno Unito, è il suo terzo principale investitore estero. Per questo motivo la delegazione, al momento di elaborare il programma della visita, ha deciso di dare ampio spazio all’economia esterna. In qualità di membro della Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (CEDEAO) la Costa d’Avorio è parimenti membro del mercato interno regionale e dell’unione economica. Nel colloquio intrattenuto ad Abidjan con rappresentanti della CEDEAO, la delegazione ha ottenuto informazioni sulle misure a favore della stabilità e dello sviluppo economico sostenibile degli Stati membri nonché sullo stato dei lavori per la realizzazione dell’unione monetaria. La delegazione si è in particolare interessata dell’attuazione dell’accordo di partenariato economico concluso tra gli Stati dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico (Stati ACP) e l’Unione europea (UE). Nell’incontro con rappresentanti dell’UE, la delegazione ha inoltre preso atto dello stato dei preparativi per il quinto Vertice tra Unione africana ed UE in programma alla fine di novembre ad Abidjan, inteso a rafforzare le relazioni economiche e politiche tra i due Continenti.

La Costa d’Avorio è inoltre il produttore di cacao più importante al mondo. La coltivazione di questo frutto assume quindi grande significato per i risultati economici del Paese, ponendo nel contempo grandi sfide sociali ed ecologiche. La delegazione ha colto l’occasione di seguire sul posto tutti i passi della catena di creazione di valore del cacao. Ha così visitato la piantagione di una cooperativa di piccoli coltivatori di cacao, una fabbrica del produttore di cacao Barry Callebaut e il centro di ricerca di Nestlé a Zambakro. In questa occasione la delegazione ha in particolare rivolto la propria attenzione all’impegno delle imprese svizzere per una produzione sostenibile di cacao, segnatamente agli sforzi volti a combattere il lavoro minorile.

Questa prima visita di una delegazione della CPE in Costa d’Avorio si prefiggeva infine di intensificare ulteriormente i rapporti amichevoli che intercorrono da lunga data tra i due Stati. Ad Abidjan la delegazione si è incontrata con il vicepresidente ivoriano dell’Assemblea nazionale e diversi rappresentanti della Commissione delle relazioni esterne nonché con membri del gruppo all’opposizione “Vox Populi”. Ha inoltre reso una visita di cortesia al ministro per l’integrazione africana e le relazioni della diaspora, Ally Coulibaly. Questi colloqui bilaterali erano incentrati in particolare sullo sviluppo socioeconomico del Paese, sulla collaborazione dei due Stati nel settore della migrazione e sull’accordo comune in materia di servizi aerei. La delegazione ha approfittato del soggiorno ad Abidjan per incontrare membri della comunità degli Svizzeri all’estero e rappresentanti di imprese svizzere in loco e per visitare il “Centre Suisse de Recherches Scientifiques en Côte d’Ivoire”.

Ogni anno, le Commissioni della politica estera inviano ciascuna una delegazione all’estero per un viaggio d’informazione. Quest’anno, la delegazione della CPE-S era guidata dal presidente della Commissione, Christian Levrat (PS, FR), ed era composta da Filippo Lombardi (PPD, TI), vicepresidente, e dai consiglieri agli Stati Damian Müller (PLR, LU), Hannes Germann (UDC, SH), Didier Berberat (PS, NE) e Jean-René Fournier (PPD, VS).

 

  Berna, 7 novembre 2017 Servizi del Parlamento
  Per maggiori informazioni:
  Christian Levrat, presidente della Commissione, tel. 079 240 75 57

Myriam Bertsch, segretaria supplente della Commissione, tel. 058 322 92 36